È stata approvata dal Consiglio comunale la mozione presentata dal Capogruppo della Lega ai Trecento Riccardo Barbisan che, sul tema aeroporto “Canova”, censurava il comportamento del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, esponente del Movimento 5 Stelle, giudicato “lesivo delle competenze delle commissioni tecniche preposte a valutare il master plan di sviluppo”.

Secondo Barbisan, la condotta del Ministro e dei suoi colleghi di partito locali rappresenterebbe “una gravissima ingerenza sulle scelte di natura tecnica e ambientale cavalcando un comitato locale che mira alla chiusura dell’aeroporto. Con tale scelta, si sono bloccate tutte quelle opere di mitigazione ambientale, perno dello stesso master plan e fortemente caldeggiate dal Comune di Treviso, espresse a suo tempo, peraltro ufficialmente, nelle sedi opportune”. “Facendo questo”, prosegue Barbisan, “si penalizza parallelamente tutto l’indotto economico, occupazionale e turistico della nostra area”. Mozione che ha visto il voto contrario del Partito Democratico. “I consiglieri del Pd, con questo voto negativo, hanno finalmente gettato la maschera nelle sue vere intenzioni in relazione all’aeroporto, celate in maniera subdola nel corso del mandato precedente, quando al governo della città c’erano loro e che si concretizzarono con la vendita delle quote Save. Ancora una volta questa minoranza riesce nell’incredibile compito di essere contemporaneamente contro l’ambiente e contro lo sviluppo del territorio”. 

gestione

Author gestione

More posts by gestione

Leave a Reply